Mamma mi voleva dentista

Non è una battuta è vero, mio papà era un commerciale nel dentale, mio zio odontotecnico e mia mamma pensava che avere un figlio pieno di soldi non sarebbe stata una pessima idea.

Le è andata male, ma la scelta è stata assai saggia nei confronti dei tanti possibili pazienti che avrei massacrato con la mia imperizia.

Non sono capace di montare bene un Billy Ikea: questo la dice lunga sulle mie abilità manuali.

Però il suo figlio ha trovato la sua strada felice nella vita, studiando e leggendo di altre cose e soprattutto rimanendo innamorato dei libri e della loro potenza nel farti sorgere dubbi e diventare migliore.

La ringraziano il paio di libri che ho pubblicato e le mie quattro diverse librerie:

  • letteratura
  • poesia
  • saggistica
  • fumetti

e gli editori che le hanno riempite.

Io volevo fare il maestro

Insegnare ai ragazzi, dare loro mezzi ed idee per progettare al meglio il loro futuro. I soldi non mi interessavano, almeno non così tanto, ne allora ne poi. Però i professori sono pagati vergognosamente poco ed allora ho spostato il mio interesse verso l’ambito commerciale prima ed il marketing in seguito.

Alla “docenza” ci sono comunque arrivato, quando qualcosa ti piace davvero trovi il modo di attuarla, insegnando a “ragazzi più maturi” la bellezza del gestire al meglio la loro professione, ampliando la propria competenza non sono in ambito clinico, ma anche in quello del marketing e della comunicazione persuasiva e tucentrica.

Perché essere costantemente bravi è faticoso, difficile, necessita di utili “maestri” e soprattutto di amore costante per l’imparare e capire.

Vivere ha un costo

Non voglio fare filosofia, noi uomini cresciuti in azienda siamo abituati a raggiungere soluzioni non a fare teorie, o almeno ne voglio fare poca.

Perché in effetti anche la filosofia è utile, tant’è che in USA quello del marketing, che una volta era il mestiere di chi veniva da una cultura economica, ora trova spesso come protagonisti degli esperti che provengono dalla cultura umanistica e filosofica.

Anche il mio libro “Marketing per iniziare a farlo” è basato più sull’invito a pensare un’analisi strategica che a fare di conti (che servono, ma sono uno strumento).

Però è innegabile che lo studiare del passato e la formazione continua dell’oggi abbiano costi rilevanti e non solo quelli diretti, delle quote dei corsi (che mi organizza IdeaDana).

Son soprattutto quelli indiretti che pesano: il tempo non direttamente produttivo e quello necessario alla “curva di apprendimento” per impadronirsi concretamente delle nuove informazioni recepite.

Soprattutto quando queste non sono direttamente connesse ai propri studi, come ad esempio è il marketing, argomento dei miei corsi, una volta riservati a quelli che una volta venivano definiti “dentisti” ed ora sempre più orientati verso il loro alter ego NON clinico: il DOM, dental office manager.

Medici che sono invece gli interlocutori principali nelle consulenze strategiche brevi.

Che già nel primo appuntamento che effettuo per la “diagnosi manageriale dello studio” condividono subito che la definizione di dentista, colui che ti cura i denti, è assolutamente inadeguata alle attuali richieste di pazienti e di clienti.

Come seconda premessa accettano il dato assai concreto che oggi i “clienti” scelgono e che è necessario essere tra coloro che possono essere scelti per avere una libera professione redditizia.

Poi le decisioni variano, chi propone prezzo, chi competenza, chi si affida a strumenti potenti come quelli del marketing perché desidera diventare un “brand importante” per i suoi pazienti.

Fondamentale è non ostinarsi in un ruolo in cui le soddisfazioni personali ed economiche inevitabilmente decrescono, rapidamente e da tempo.

In conclusione

I nostri figli lo sanno, che per la loro educazione e cultura siamo disposti ad investire il massimo, che è termine assai più congruo di “spendere”.

Spendere non ha ritorno economico

Investire lo ha

E noi lo sappiamo che l’ignoranza costa assai di più:

  • non ti permette di migliorare
  • ti indebolisce di fronte ai tuoi competitor
  • fa allontanare da te i pazienti

Perché anche noi, nel ruolo di clienti d’altri, ogni giorno abbiamo possibilità di ottenere un servizio migliore rispetto al passato e tentazioni a combattere l’abitudine al passato, che era un notevole punto di forza in un mercato meno competitivo.

La soluzione è investire nella formazione delle persone più importanti per la tua vita: ad iniziare da te, con un coach forte ed esperto al tuo fianco in una consulenza di management strategico breve.

Continuando con il tuo team, che deve essere una risorsa e non una zavorra.

Con un Dental Office Manager a darti forza e tranquillità nell’area extra clinica.

Area che è diventata un parametro assai valutato, soprattutto dai nuovi pazienti.

Ci dedico un corso online apposito a questo argomento, alla importanza della Prima Visita, lo vedi nel sito di IdeaDana che lo organizza.

Auguri di buona vita, a presto sentirci, fosse anche solo per una prima chiacchierata amichevole

Gaetano

  • MODALITA’ DI CONTATTO
  • Numero Telefonico 3423204997
  • Mail gaetano@gaetanotoffali.it
  • Form richiesta informazioni
  • Profilo Facebook
  • Profilo LinkedIn