Questo è potenzialmente il più complesso post che abbia fatto, perché avrà a suo seguito ben 36 declinazioni, ognuna dedicata ad un aspetto fondamentale del management nello studio odontoiatrico.

Prendo spunto per il titolo da un volume che consiglio a tutti: Le 22 immutabili leggi del marketing.

È un post diverso perché diversamente dagli oltre 100 che trovi nel blog in questo non offro immediati consigli operativi.

Di contenuti interessanti e immediatamente fruibili ne ho forniti e donerò ancora a iosa, ma questi sono aspetti fondamentali per la buona gestione, che non possono esaurirsi in poche righe scritte.

Un problema complesso ha soluzioni complesse, che possono essere esposte e risolte solo dedicando tempo, attenzione e soprattutto competenza.

Ho suddiviso il management in sei sezioni:

  1. Management operativo
  2. Controllo di gestione
  3. Risorse umane, team
  4. Marketing interno
  5. Marketing esterno e web
  6. Area commerciale

Alla fine d’ognuna delle 36 regole suggerirò la strada migliore su come proseguire per rispettarla e dare beneficio allo studio odontoiatrico.

Per ogni sezione è fondamentale la prima regola: se non stai rispettando quella sei in una situazione molto critica.

A conclusione di ciascuna regola ti proporrò una soluzione operativa per rendere più efficiente e redditizia la sua attuazione.

Potrà essere:

  • Corso su argomento specifico
  • Contatto con un esperto
  • Consulenza privata online 45+ 45 minuti
  • Consulenza strategica breve  

Ho preparato anche uno schema generale per calcolare quanto sei dentista e quanto invece lo sei ma non solo.

(Non solo dentista è anche la denominazione del gruppo FB creato per fornire informazioni e consigli sulla attività extra clinica).

Se mi mandi, come commento al post o in privato a scelta su Messenger/Whatsapp/Telegram il tuo livello di soddisfazione del problema alla fine ti invierò come omaggio una tabella riassuntiva con elencate le priorità che ti consiglio affrontare.

Per farmi capire la sua realtà operativa devi darmi un tuo soggettivo punteggio qualitativo su ognuno dei 36 punti.

Cercando di non incorrere nell’effetto Dunning-Kruger che induce a sopravvalutare le proprie competenze e a latere quella della propria struttura aziendale.

Il punteggio varierà da 1 a 5 secondo questi parametri:

  • 5 su questo punto vado alla grande
  • 1 qui sento un olezzo che non mi piace

Il post ha cadenza tri settimanale, lunedì/mercoledì e venerdì, per darti tempo di lettura e meditazione tra uno e l’altro.

Sarà pubblicato su Facebook, LinkedIN, Telegram.

Ci metto la firma,

se le segui ne avrai un beneficio enorme.

Gaetano Toffali

PS

Per gestire bene il management dello studio non serve investire decine di migliaia di euro, serve però dedicarci tempo, attenzione e metodo.

Proporrò solo soluzioni possibili e convenienti per tutti gli imprenditori, titolari di studio odontoiatrico che non si considerano: solo dentisti.